giovedì 2 settembre 2010

Antonio Marcianò (Zret)....... Se questo è un professore

Antonio Marcianò (Zret) sta monopolizzando la mia attenzione (non vorrà mica fare le scarpe al fratello....?) e si sta esprimendo in tutta la sua ignoranza.
L'ultima perla, già evidenziata da essse, Mousse, Riosaeba e Orsovolante (avevo da fare e posto solo adesso), il "professore" la esprime in tutta la sua ignoranza qui, un post che straparla delle morti in Cina a causa di un Fungo



Vediamo chi è la fonte, ovvero Gianni Ginatta, agronomo ed esperto in margherite e floricultura e tra le sue pubblicazioni si annovera questo:
F. Gimelli, G. Ginatta, A. Panizzi, R, Venturo, M. Buiatti - Analisi genetica del colore del fiore in varietà di garofano mediterraneo (Dianthus caryophyllus L.). Riv. Ortoflofrutt. It. 1982, 66: 97-1O2.
Vi sembra una gran fonte per l'argomento? A me sinceramente no!!
Nei commenti poi, Antonio Marcianò afferma:

Zret ha detto...
E' così, Ginger. Tra l'altro la foto in testa all'articolo inquadra un cielo chimico cinese d.o.c. Ciao
Poteva esimersi dal fare la figura del Cialtrone........?  Ovviamente no!!
Infatti la foto "in testa all'articolo" non rappresenta un cielo cinese......... ma il Sassolungo, un gruppo di montagne sulle Dolomiti (vicino al Pordoi). La foto è stata presa da qui, un sito in lingua Ladina (tradotto in italiano e tedesco) e chiaramente non è stato citato ne il sito ne l'autore della foto (come nella loro migliore tradizione)

Piccola nota: il Ladino (c'era anche nel mio libro del liceo) appartiene al gruppo delle lingue retroromanze ed è parlato da circa 30.000 persone nella parte orientale dell'arco alpino, nella cosiddetta isola linguistica ladino-dolomitica. Caro Zrettino,  ti va anche male perchè......... Jo soi Cjarniel, ven di Tumiec (in realtà sono mezzo carnico) e guarda caso il carnico ed il Furlan, parlato da 500000 persone,  sono lingue anche loro retroromanze, anche se poi si sono differenziate dal nocciolo duro dolomitico per le influenze delle lingue confinanti slovena e tedesca.

Il nostro professoretto, in meno di due righe si è dimostrato:
  1. ignorante in geografia
  2. ignorante nella storia della lingua italiana, in quanto ha scambiato una parolo ladina (vejin) per una cinese........
Ricordo a tutti chi è Antonio Marcianò (Zret nick in rete): laureato in Lettere moderne ed insegnante presso il Liceo Classico “Cassini” di Sanremo (IM).......  Non dico altro.

Relativamente ai contenuti....... anche qui si parte da una notizia vera e riportata su Science, modificata poi a piacimento del dinamico duo sanremese. 
Questo è quanto riportato nel post del Cialtrone (non può essere proprio inferiore al fratello in fatto di cialtronaggine) 
La cronaca dà conto della morte di quattrocento persone a causa di un fungo edule.

Questo è un falso, infatti l'abstract di Science riporta:
[.....] CDC and Yunnan Provincial Health Department have embarked on a campaign to warn against eating an innocuous-looking mushroom [.....]
Che, a casa mia, innocuous-looking mushroom in italiano significa "fungo all'apparenza innocuo" e non edule (commestibile-mangereccio)

Nel post su tankereney si afferma poi

La presenza di alte concentrazioni di bario nelle vittime, decedute in seguito ad un arresto cardiaco, ci induce a ritenere che, se non si è trattato di contaminazione di tipo industriale, le scie chimiche, contenenti, tra gli altri veleni, il bario, possano essere sul banco degli imputati.
Questo è un falso in quanto l'articolo della BBC (probabile fonte  giornalistica) afferma:
Robert Fontaine, ipotizza, inoltre, che le tossine potrebbero essere in correlazione con le alte concentrazioni di bario, un metallo pesante, nel rifornimento idrico locale.
Chiaramente il Cialtroni legano la presenza del Bario con le scie comiche...... quando basterebbe informarsi prima della situazione al contorno dell'area Yunnan.

Partendo dal presupposto che il Bario, a causa della sua forte reattività con l'acqua e con l'ossigeno dell'aria, nella sua forma pura non esiste, è presente in natura sotto forma di solfato, solfuro, carbonato, ossido ecc. 
La Cina inoltre è oggetto di un elevato sviluppo industriale, a dispetto dell'ambiente. In particolare la zona oggetto delle morti per funghi è 
  1. circondata da numerose perforazioni petrolifere che utilizzano il solfato di bario (o barite) nella bentonite che viene utilizzata come fluido di perforazione (con funzione di "appesantimento" per contrastare la spinta del terreno mantenendo il foro aperto e per evitare che le sovrapressioni delle falde e dei fluidi provochino l'eruzione del pozzo)
  2. interessata dalla messa in opera di circa 2000 chilometri di tubazione per il trasporto di gas dalla Cina e il Myanmar. La tubazione  (posata anche tramite carotaggi) passerebbe per la citta di Ruili, nello Yunnan
  3. caratterizzata da miniere di baritina, nella provincia confinante del Guizhou.
E quindi è inutile cercare la causa in improbabili scie chimiche quando tutto intorno c'è una presenza di bario sia naturale che antropica derivata da attività industriale.....

Come ho già detto altre volte, un insegnante del genere, per quello che scrive, è una vergogna per la scuola italiana...... e poi ci sono validissimi insegnanti precari che per la riforma della Gelmini resteranno a casa.... che spreco! Ma lasciassero a casa Zret non sarebbe meglio?

Mi raccomando a tutti, non abboccate mai alle cazzate ed alle falsità che vengono scritte su tankerenemy (vi ricordo la carta d'identità di Rosario Marcianò), verificate sempre alla fonte o su siti attendibili.

Mandi

4 commenti:

  1. Aggiunta, stavolta farina dal sacco di Rosario Marcianò: la spiegazione del colore blu del cielo.

    Ne ho già parlato ampiamente ma si sa, repetita juvant!
    La fisica secondo Straker

    Semper fid... ehm no, sbagliato motto! :D

    RispondiElimina
  2. Già letto, ti citerò nella carta d'identità di strakkino appena la aggiorno.

    PS ti ho aggiunto nel blogroll

    RispondiElimina
  3. Non c'è limite all'idiozia umana.
    Ma è più stupido chi scrive o chi legge (e si beve) quelle stronzate?

    @Mousse: mi ero accorto anche io della teoria del cielo bianco, adesso leggo il tuo post, se ti va leggi il mio, così mi correggi se ho scritto qualcosa che non va

    RispondiElimina
  4. Hanmar (non loggato)2 settembre 2010 09:30

    Barite:
    non solo per impedire il collasso del foro ma anche per evitare che le sovrapressioni delle falde e dei fluidi provochino l'eruzione del pozzo.

    Saluti
    Michele (non loggato)

    RispondiElimina

I commenti a questo blog, salvo offese e casi di eccezionale gravità che incapperebbero nel codice penale (e di cui chi scrive si assumerà la responsabilità), sono liberi, senza censura ed a pubblicazione immediata per i post con meno di 14 giorni.

Come previsto dalla piattaforma Blogger, possono essere utilizzati i seguenti tag HTML con la seguente sintassi:

1) <a href="LINK">PAROLA O FRASE LINKATA </a> (per la creazione di link)
2) <b>PAROLA O FRASE IN GRASSETTO</b> (per la creazione di testo in grassetto)
3) <i>PAROLA O FRASE IN CORSIVO</i> (per la creazione di testo in corsivo)

Grazie per la vostra partecipazione.

Related Posts with Thumbnails

Etichette

Debunkers e Blog tematici